autostima

Sentiamo spesso parlare dell’importanza di avere una buona autostima personale e di come migliorarla, in questo articolo proveremo a chiarire in maniera più concreta cos’è l’autostima e perchè è così importante!

E’ necessario partire da una distinzione tra concetto di sè, ovvero come una persona si descrive (sono Marco, sono uno studente, amico di Giacomo, sono un nuotatore etc.), dall’autostima, ovvero una valutazione soggettiva delle informazioni che fanno parte del proprio concetto di sè. Se Marco è un bambino che da molta impartanza all’essere uno studente brillante, ma ha un rendimento nella media, la sua autostima ne soffrirà, viceversa se attribuisce importanza alle capacità atletiche o sociali, e riesce bene in queste aree, avrà un’alta autostima.
Possiamo dunque affermare che l’autostima derivi dalla discrepanza tra il Sè percepito, relativo alle qualità oggettive, dal Sè ideale, come ci piacerebbe essere.
Una persona con alta autostima è colei che ha un divario piccolo tra sè percepito e ideale, ha una visione realistica di sè ma non è ipercritica nei confronti dei suoi difetti, valuta in modo positivo i suoi punti di forza e lavora per migliorare le sue debolezze, perdonandosi se talvolta non riesce in un intento.
Un persona con bassa autostima è colei che ha un ampio divario tra sè percepito e sè ideale,  è convinta che in lei ci sia poco o nulla di cui andar fieri. Sono persone che talvolta esibiscono in modo artificiale di aver fiducia in sè pur di provare a se stessi e agli altri di essere all’altezza, oppure si ritirano per paura di venir rifiutate.
Nell’ambito dell’età evolutiva, possiamo ricondurre l’autostima dei bambini a quattro principali ambiti, l’autostima sociale (gli altri mi trovano simpatico? sono soddisfatto delle relazioni con i miei amici?), scolastica (mi sento bravo quanto basta?), familiare (sono apprezzato dalla mia famiglia? do il mio contributo?), dell’immagine corporea (mi piace come appare il mio corpo? Le mie prestazioni fisiche sono soddisfacenti?), che insieme vanno a formare l’autostima globale.

Perchè è così importante l’autostima, specialmente nei bambini?

Perchè in età infantile si gettano le basi delle percezioni che si avranno di sè nel corso della vita. Autovalutarsi positivamente può essere la forza che aiuterà il bambino ad evitare problemi futuri, o nel caso di difficoltà e disturbi, come i disturbi di apprendimento, i disturbi comportamentali, alleviarne notevolmente gli effetti dannosi. Viceversa, la bassa autostima è collegata a seri problemi nell’infanzia, inoltre, autovalutarsi negativamente può arrivare ad influenzare le performance personali, contraddicendo le reali doti (la così detta “profezia che si autoavvera”).

Come si può intervenire nei  casi di bassa autostima?

Lo psicologo dell’età evolutiva, dopo aver appurato che si è in presenza di bassa autostima, mediante un accurato assesment (interviste al bambino, genitori, insegnanti, le osservazioni, un eventuale test specifico), può ricorrere a diversi approcci. Ad esempio si potrà individuare qual è l’area in cui l’autostima è maggiormente compromessa (corporea, familiare, scolastica o sociale), poi si indagherà il divario tra sè percepito e sè ideale. Per modificare tale divario si potrà aiutare il bambino a cambiare il suo sè ideale, affinchè i suoi obiettivi possano diventare più ragionevoli e raggiungibili, o aiutarlo a modificare il suo sè percepito, affinchè sia possibile vedersi sotto una luce più positiva. Inoltre sarà possibile aiutare il bambino a migliorare le sue performance in un particolare ambito, come ad esempio incrementare le sue abilità sociali, o effettuare un intervento con la famiglia affinchè si creino le giuste condizioni per un clima affettivo che favorisca una buona stima di sè.
Quelli menzionati sono solo alcuni degli aspetti da prendere in considerazione in un intervento per migliorare l’autostima in età evolutiva, ogni piano di lavoro viene poi modulato a seconda dell’età, delle caratteristiche personali, del contesto familiare e sociale, rispondendo ai bisogni del singolo bambino.

Dott.ssa Manila Sinapi

L’autostima: cos’è e perchè è così importante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Pin It on Pinterest

X