Disturbi dell'Attenzione

Alcuni bambini fanno fatica a restare attenti durante le spiegazioni degli insegnanti, sono lenti, fanno difficoltà a seguire il ritmo del lavoro della classe, dimenticano il materiale necessario, oppure non sono in grado di programmare e portare a termine i propri impegni scolastici ed extra-scolastici, con la necessità di essere continuamente supervisionati dai genitori o dagli insegnanti.
In alcuni casi si può trattare di un Disturbo dell’Attenzione in cui le funzioni esecutive (memoria di lavoro, attenzione, pianificazione, flessibilità della risposta, inibizione dei distrattori, etc.) sono poco sviluppate, con ripercussioni su molti ambiti della vita quotidiana come la scuola, le relazioni sociali e lo sport. E’ determinante comprendere se le difficoltà di attenzione siano primarie oppure conseguenti ad altre difficoltà di apprendimento o emotivo-relazionali, per poi attuare un intervento in sinergia con gli adulti di riferimento (genitori e insegnanti), allenando le funzioni esecutive e favorendo relazioni familiari e sociali soddisfacenti.

X

Pin It on Pinterest

X